Viaggi nel risparmio - Instagram
Viaggi nel risparmio - Facebook

Italia > Valle d’Aosta > Aosta e i Castelli e il parco nazionale del Gran Paradiso

Durata 4 giorni / 3 notti
Partenze
  • 29 Aprile 2021
  • 13 Maggio 2021
  • 30 Maggio 2021
  • 24 Giugno 2021
  • 1 Luglio 2021
  • 15 Luglio 2021
  • 29 Luglio 2021
  • 5 Agosto 2021
  • 13 Agosto 2021
  • 19 Agosto 2021
  • 2 Settembre 2021
  • 16 Settembre 2021
  • 14 Ottobre 2021
  • 29 Ottobre 2021
Trattamento Come da programma
Bus da Trezzo sull'adda, Bergamo, Sesto San Giovanni

589,00

a persona
Prezzo del prodotto
Totale opzioni aggiuntive:
Totale ordine:

Descrizione

1° GIORNO (km 190)
MILANO – FORTE DI BARD
– CASTELLO DI ISSOGNE –
AOSTA
Al mattino partenza dalla località prescelta in direzione di Milano. Incontro
con l’accompagnatore ed inizio del tour
in pullman Gran Turismo in direzione di
Torino e la Val d’Aosta. Pranzo libero
lungo il percorso. Nel pomeriggio visita
del Forte di Bard, arroccato su una profonda gola scavata dalla Dora Baltea, a
guardia della vallata. Salita con l’ascensore panoramico. Nel corso della storia
nel Forte hanno dimorato ospiti illustri
come Napoleone e Camillo Benso Conte
di Cavour. Visita del Museo delle Alpi,
che racconta il mondo delle Alpi. Proseguimento per il Castello di Issogne, orgoglio dei Conti Challant, del XV secolo,
raffinata dimora signorile con interni affrescati e mobili originali. Trasferimento
ad Aosta. Sistemazione in hotel. Cena e
pernottamento.
SOLO TOUR: AOSTA
Arrivo individuale a Aosta. Incontro con
l’accompagnatore ed il gruppo in autopullman e inizio del tour. Sistemazione in
hotel. Cena e pernottamento.
2° GIORNO (km 30)
AOSTA E CASTELLO DI FENIS
Prima colazione in hotel. Al mattino visita
guidata di Aosta, capoluogo della regione e città di origini antiche. Fu fondata
dai Romani nel 25 a.C. con il nome di Augusta Praetoria Salassorum e ancor oggi
conserva. importanti vestigia di epoca romana come l’Arco di Augusto, principale
porta di accesso alla città e punto di snodo focale sulla Via delle Gallie che congiungeva i territori dell’impero romano
con la regione delle Gallie corrispondente
all’attuale Francia; la Porta Praetoria e il
Teatro Romano. Visita della Collegiata di
Sant’Orso: all’interno del chiostro romanico i capitelli intarsiati raccontano storie
della Bibbia e della vita di Sant’Orso, protettore della città. Nel sottotetto si sono
conservati pregevoli affreschi di epoca
medievale che continuano nella Cattedrale. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita del Castello di Fénis, appartenuto alla
famiglia degli Challant come il castello di
Issogne, che conserva un aspetto austero
all’esterno tipico di un castello trecentesco mentre gli interni sono assai raffinati
e finemente decorati. Visita del Museo
dell’artigianato valdostano di tradizione. Rientro in hotel. Cena in un agriturismo con degustazione di specialità locali.
Pernottamento.

3° GIORNO (km 60)
PARCO NAZIONALE DEL GRAN
PARADISO – COGNE
Prima colazione in hotel. Partenza per il
Castello di Sarre, acquistato dai Savoia
nel 1869 per farne una residenza estiva e
un ritrovo di caccia dei Savoia. Qui il re
Vittorio Emanuele II soleva esporre i propri trofei di caccia. La visita consente di
scoprire curiosi particolari sulla vita dei
Savoia. Proseguimento per il Parco del
Gran Paradiso, il parco nazionale più antico d’Italia, istituito nel 1922. La storia del
Parco Nazionale del Gran Paradiso è legata
alla protezione dello stambecco. Nel 1856,
infatti, il re Vittorio Emanuele II dichiarò
queste montagne riserva reale di caccia
e salvò così lo stambecco dall’estinzione.
Venne creato inoltre un corpo di guardie
specializzate. Nel 1920, Vittorio Emanuele
III donò la riserva allo Stato italiano perché ne facesse un parco. Oggi il Parco Nazionale del Gran Paradiso si estende su di
una superficie di 70.000 ettari di territorio
d’alta montagna, tra gli 800 metri di fondovalle e i 4.061 metri del Gran Paradiso,
l’unico Quattromila interamente in territorio italiano. Visita del parco di circa due ore
con una guida naturalistica (percorso facile, raccomandate calzature comode). Successivamente a Cogne, visita del Giardino
Alpino Paradisia. Rientro in hotel. Cena e
pernottamento.
4° GIORNO (km 245)
AOSTA – GRESSONEY –
CASTEL SAVOIA – MILANO
Prima colazione in hotel. Partenza per la
Valle d’Aosta orientale alla scoperta della
Valle di Gressoney, ai piedi del Monte
Rosa. I piccoli paesi che si susseguono
sono tutti meritevoli di visita con chiese
affrescate di origine medievale, piccoli
borghi molto curati. Qui in epoca medievale si stanziarono alcune comunità
walser provenienti dal Vallese, territorio
svizzero aldilà delle Alpi. Grazie all’isolamento delle vallate alpine i walser hanno mantenuto nel corso dei secoli la loro
cultura, la religione, gli usi e costumi e
soprattutto la loro antica lingua. Arrivo
a Gressoney Saint Jean, importante località turistica ai piedi del Monte Rosa.
Visita di Castel Savoia, il castello della
Regina Margherita di Savoia, la prima regina dopo l’Unità d’Italia. La Regina Margherita soleva passare qui i periodi estivi
e si dedicava alle escursioni in montagna.
La costruzione del castello risale ai primi
anni del Novecento e tuttavia la struttura si ispira all’architettura medievale.
Durante la visita guidata si avrà modo
di ammirare gli ambienti raffinati ma non
sfarzosi con affreschi e decorazioni. Successivamente visita dell’ Ecomuseo Walser a Gressoney la Trinité. Pranzo libero.
Nel pomeriggio partenza per il viaggio di
ritorno in direzione di Torino e Milano. In
serata rientro alla località di partenza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi